INVESTIMENTI FINANZIARI CARTE DI CREDITO REVOLVING 
Home
Investimenti e fondi
Notizie finanziarie
Guadagnare in borsa
Trading online
Piattaforma trading online
Guadagnare online
Banche
Conti correnti
Carte di credito
Prestiti
Finanziamenti
Mutui
Assicurazioni
Previdenza
Informativa
Privacy
Disclaimer
Link
Auto Online
Finanziamenti Auto
Assicurazioni Auto
Agenzia Modelle/i
Book fotografici
Link Divertenti
CARTE DI CREDITO REVOLVING


Carte di pagamento
Carte di credito
Carte di debito
Carte prepagate
Carte revolving
Carte co-branding
La carta di credito revolving, a differenza delle carte di credito tradizionali, permette di rimborsare ratealmente le cifre spese e non in un'unica soluzione come nel caso delle carte classiche.

La carta di credito revolving è infatti una sorta di prestito presonale, che prevede il pagamento di interessi solo sulle cifre utilizzate e non rimborsate.
La carta di credito revolving non deve essere necessariamente collegata ad un conto corrente perché rappresenta in sé un riserva di denaro, il cui ammontare iniziale sarà quello del fido concesso.

Non essendo obbligatorio che la carta di credito revolving sia collegata ad un conto corrente possiamo scegliere, tra tutte quelle proposte sul mercato, quella che risponde meglio alle nostre esigenze.

I parametri variabili sono quelli legati alla rata minima di rimborso mensile, il tasso di interesse applicato e il totale concesso a credito. L'Istituto che emette la carta chiederà delle garanzie per valutare la capacità di solvibilità del cliente.

L'importo delle rate può essere spesso deciso dal cliente a partire da una rata minima (solitamente dal 5 al 10%).

Gli elementi da valutare per la scelta di una nuova carta revolving sono:

TAN
Per TAN si intende il tasso annuo nominale che, contrariamente al TAEG, non tiene conto delle spese e delle commissioni. Viene utilizzato per calcolare, a partire dall'ammontare finanziato e dalla durata del prestito, la quota interesse che il debitore dovrà corrispondere al finanziatore e che, sommata alla quota capitale, andrà a determinare la rata di rimborso.

TAEG
E' il Tasso Annuo Effettivo Globale ed esprime il costo effettivo di un prestito personale, tenendo conto anche delle spese, della periodicita' delle rate e della durata.

Spese fisse
Quota associativa annuale; costo di invio estratto conto; commissioni sul costo del rifornimento carburante.